Il mio Portogallo - La rubrica di Cristina

Your search results

Il mio Portogallo – La rubrica di Cristina

Postato da Cristina Commellini on 04/09/2020
| 2 commenti

Ciao a tutti,

questo spazio che mi è stato concesso, sarà come un semplice diario per raccontare le mie impressioni su questa località nella quale sono arrivata lo scorso anno da oltre 2000 km di distanza.

Portimão, una delle città più importanti dell’Algarve chiamato il Giardino dell’Occidente (Al-Gharb) per essere stato il possedimento più occidentale, nonché l’ultimo, dei musulmani.

Perché questa scelta di vivere in Portimão – Portogallo?

Vivere in Portimao Algarve Portogallo

 

Chi è nato in una città di mare, come me, difficilmente si distacca da questo elemento e quindi è stata di conseguenza una scelta scontata. Da molti anni avevo il desiderio di trovare un posto nuovo, che però ricordasse in parte ciò che la mia terra, la Toscana, aveva di particolare.

Qua ho scoperto spiagge infinite, mare cristallino, clima mite, castelli medioevali e cittadine marinare di grande fascino. L’alternanza delle bellissime falesie color ocra con le distese di sabbia, è magica per cui si capisce perché Portimão è stata una delle mete predilette di tanti intellettuali europei, soprattutto tra gli anni 30 e 50. Inoltre dico spesso che è una città dai due volti adatta a chi ha voglia di un luogo turistico ma anche a chi preferisce una vita cittadina più tradizionale.

 

Il mio Portogallo Vivere in Portogallo

 

Come recita il vecchio adagio: “Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa ciò che lascia ma non sa quel che trova” quindi è chiaro che quando si intraprende un’avventura in un paese straniero, ci sono sempre molti dubbi e timori, dissipati appena scesi dall’aereo quando con grande sorpresa e con tanto di cartello di benvenuto, siamo stati accolti da una coppia di ultraottantenni connazionali che hanno deciso già da un po’, di trasferirsi a Faro.

Padrao dos Descobrimentos PortogalloAlla partenza mi ero sentita un po’ come i navigatori del passato; guardavo spesso le foto del Padrao dos Descobrimentos, quel mosaico stupendo di 50 metri di diametro con la Rosa dei venti, indicante i luoghi dove sono arrivati i marinai portoghesi durante le grandi scoperte.

Dal nostro arrivo in poi, è stata una successione continua di conoscenze, di tanti italiani che in via definitiva o periodicamente, hanno scelto di vivere a Portimão, quelli che per la loro attività professionale ci sono stati indispensabili per le varie pratiche e sono diventati amici speciali, chi ci ha accolto con affetto e simpatia con i piatti italiani dal sapore conosciuto ed infine chi ci ha accompagnato alla scoperta dei luoghi e delle bellezze di questa terra con disponibilità e allegria.

Baci e alla prossima settimana con un nuovo articolo intitolato “Le Prime Scoperte in Portogallo“,

Cristina

La mia vita da pensionata in Portogallo

2 thoughts on “Il mio Portogallo – La rubrica di Cristina

  • Alberto
    on 05/09/2020

    Chi ti entra nel cuore per quello che e’ …., difficilmente ” uscira’ “………..!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Compare Listings