I luoghi magici in Algarve, Portogallo

Your search results

I luoghi magici in Algarve, Portogallo

Postato da Cristina Commellini on 20/10/2020
| 0

Vi presentiamo oggi il quarto articolo della rubrica di Cristina “I luoghi magici in Algarve, Portogallo” (per leggere l’articolo precedete su “I Portimonensi (i miei nuovi concittadini in Portogallo)” clicca qui.)  Questa settimana la nostra amica si confronta con la sporta dei luoghi geografici più suggestivi scoperti a seguito del suo trasferimento in Portogallo.

Parlare di luoghi magici è una questione molto personale, perché ognuno di noi, durante la sua vita ne può aver visitati tanti e diversissimi.
Partendo da quelli per me indelebili, conosciuti prima del mio arrivo in questo paese, non posso che ricordare il lungomare della mia città Livorno, con la stupenda Terrazza Mascagni e sullo sfondo la piccola isola di Gorgona con la sua forma strana che la fa sembrare una parentesi graffa adagiata sull’acqua.

Il vero luogo magico l’ho scoperto però durante un viaggio all’estero e si trova in Spagna, precisamente a Cordoba ed è la Mezquita, l’antica moschea/cattedrale. Credo che qualcuno possa aver sentito parlare della Sindrome di Stendhal quel sentimento che prende quando si è sopraffatti dalla bellezza di un’opera d’arte e vedere le circa 1300 colonne di marmo e granito
bianco e arancio formare quello che vuole ricordare un enorme palmeto, mi ha fatto piangere per l’emozione.

È chiaro che essere in Portogallo da solo un anno e mezzo, non mi ha consentito di poter viaggiare molto.
Ho trovato comunque dei luoghi che mi sono già cari, il primo è l’Igreja do divino Salvador che si trova nella cittadina di Alvor, un bellissimo ed intimo luogo di culto nel quale si può ammirare, oltre agli altari dorati e agli stupendi azulejos bianchi e blu del XVIII secolo, lo splendido portale in tipico stile manuelino/rococò della stessa epoca.

Alvor il Villaggio di Pescatori Algarve Portogallo

Molto più “turistica” e perciò più frequentata, in posizione unica e spettacolare è la Capela de Nossa Senhora da Rocha, sul promontorio di Armaçao da Pera. Devo dire che nella mia guida del 2002, sul Portogallo, la mia foto preferita era proprio quella di questa piccola costruzione che si trova su una alta scogliera e divide in due parti la bellissima spiaggia sottostante protendendosi verso l’oceano come la prua di una nave.

Cabela de Nossa Senhora da Rocha Rsantus

Il mio luogo magico per eccellenza però è la Fortaleza di Sagres, dove anticamente Enrico il Navigatore creò un importante centro di sperimentazione di tecniche veliche e nella quale si vede il cerchio a raggiera che rappresenta la rosa dei venti, i bastioni e i cannoni che testimoniano il passato glorioso delle imprese che “aprirono il mare antico all’uomo moderno”.

Fortaleza di Sagres Vitor Oliveira

Vedere i pescatori abbarbicati sulle rocce altissime e scoscese fa molta impressione, ma la visita dentro l’installazione del labirinto “La voz do mar” nella sua particolarità è, per me, magica ed emozionante perché fa sentire come in nessun altro luogo, la forza e la potenza unica dell’oceano.

Baci e alla prossima settimana con un nuovo articolo “L’arte e cultura Portoghese“.

Cristina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Compare Listings