Your search results

Fine dello Stato di Emergenza in Portogallo

Postato da Vivo in Portogallo on 01/05/2020
| 0

In questo articolo trovate il sunto di quanto espresso nella diretta facebook di giovedì 30 aprile 2020 su la “Fine dello Stato di Emergenza in Portogallo” che potete vedere e ascoltare cliccando sul seguente link.

Il governo portoghese ha stabilito che con sabato 2 maggio 2020 finirà di fatto la fase di Stato di Emergenza che era iniziata il giorno 16 di marzo passando a una nuova fase di ripresa e progressivo ma graduale ritorno alla normalità denominata Stato di Calamità Pubblica.

Il primo Ministro portoghese, Dr. Costa ha spiegato che questo passaggio non significa che l’emergenza sia finita ma piuttosto indica il desiderio di applicare misure proporzionate al reale numero dei contagi e dei decessi riconducibili all’epidemia nel paese. Ha inoltre sottolineato la provvisorietà dell’emendamento che potrà essere revocato in qualsiasi momento nel caso di un’impennata del numero dei contagi.

Queste le sue parole:

“Il ritorno alla piena normalità sarà possibile solo quando ci sarà un vaccino. Nel frattempo metteremo in pratica le norme di distanziamento e protezione sociale ancora per molto tempo. Se le cose dovessero iniziare ad andare male faremo un passo indietro. Nessuno deve pensare, che nel caso in cui si riveli necessario fare un passo indietro, non lo faremo.”

In pratica questo passaggio favorirà una riapertura graduale e progressiva dell’economia e una ripresa della circolazione. Affinché queste condizioni siano applicabili è necessario che nel paese ci sia ampia disponibilità di materiale di protezione (Costa ha precisato che l’uso delle mascherine sarà obbligatorio ancora per molti mesi); che gli spazi pubblici chiusi come negozi e mezzi di trasporto pubblico sottostiano a rigide norme di igienizzazione e infine mantenere il sistema sanitario nazionale forte e reattivo. Progressivamente saranno anche sospese o cancellate le misure di aiuto economico alla popolazione previste dallo stato di emergenza.

Cosa cambia e come si svilupperà il passaggio?

Sono stati decisi tre stage fondamentali che avranno luogo il 4 maggio, il 18 maggio e il 1° giugno.

1° FASE – 4 MAGGIO

  • Saranno consenti gli spostamenti tra comuni diversi
  • Riapertura dei piccoli esercizi commerciali, con precedenza a quelli con l’ingresso direttamente sulla strada con superficie inferiore ai 200mq
  • Riapertura di parrucchieri, barbieri, rivendite di auto e servizi con ricevimento di clienti ma senza assembramento
  • Librerie, biblioteche e archivi
  • Consentito il transito dei pullman
  • Attività sportive individuali come il tennis e il golf
  • Possibilità di accedere a studi professionali (avvocati, notai, commercialisti) in numero limitato e con appuntamento

2° FASE – 18 MAGGIO

  • Riapertura dei piccoli esercizi commerciali, con precedenza a quelli con l’ingresso direttamente sulla strada con superficie inferiore ai 400mq
  • Riapertura di ristoranti, caffè, bar e musei
  • Consentita la visita ai monumenti
  • Riapertura degli asili nido
  • Accesso a scuola dei maturandi
  • Conferimento di autorità ai comuni per stabilire l’eventuale apertura o chiusura di altri stabilimenti

3° FASE – 1° GIUGNO

  • Riapertura dei piccoli esercizi commerciali, con precedenza a quelli con l’ingresso direttamente sulla strada con superficie superiore ai 400mq
  • Riapertura delle scuole materne, attività pre e dopo scuola
  • Riapertura degli uffici pubblici
  • Riapertura dei centri commerciali
  • Cinema e teatri (co capienza limitata)
  • Ripresa degli eventi sportivi ma senza pubblico
  • Consentiti gli sport di squadra

Questa bozza è soggetta a possibili modifiche e ancora in attesa di completa approvazione da tutti gli organi di governo. Ma già consente di avere le idee chiare su molti aspetti di questo cambiamento.

plano stato de emergência

Come sempre vi alleghiamo il documento ufficiale da cui abbiamo estratto quanto sopra.

Plano Stato de Emergência Portugal

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Compare Listings